Quando desideriamo uccidere il nostro compagno

Il partner lo scegliamo per vincere a Padel e divertirci in campo, ma quante volte vorresti ucciderlo per eccesso di colpi sbagliati?

 

Giocare e divertirsi è un aspetto importante nelle partite tra amici, ma una volta in campo l’obiettivo spesso diventa “vincere o vincere”, in questo ordine, e per questo motivo non solo dai il 100%, ma speri che anche il tuo compagno faccia altrettanto. Mentre la palla è in gioco molte cose passano per la nostra testa. Per esempio cerchiamo di analizzare la strategia o i colpi che possano provocare maggior danno al nostro rivale. E, una volta evidenziati i suoi punti deboli, arriva il momento di sfoggiare tutto il nostro arsenale.

E’ allora che si verificano una serie di situazioni o momenti in campo in cui uccideresti il tuo compagno e/o viceversa. Non per il fatto di sbagliare, ma per il modo e il momento scelto per farlo.

Situazione 1: la inutile stop volley

La stop volley è un colpo suggestivo quando viene eseguito bene, ma a livello amatoriale è difficile. Per questo quando conquistiamo la rete e il mio compagno si gioca il punto con una stop volley che sembra più un pallonetto o che non supera la rete..  Lo ucciderei

Situazione 2: la volée alla grata o per mandarla fuori dalla porta laterale

Un altro colpo suggestivo è la volée direzionata alla grata, soprattutto quando stai sopra la rete e la pallina arriva lenta, ma è il tuo compagno che decide di giocarla e alla fine la sbaglia.. Lo ucciderei

Situazione 3: la risposta parellela

Senza dubbio può essere una buona iniziativa considerato che l’avversario raramente se l’aspetta, per questo non significa sia un colpo facile e per questo in alcuni momenti della partita ricorrere alla risposta in parallelo non cessa di essere un rischio inutile che finisce in errore.. Lo ucciderei

Situazione 4: il pallonetto corto 

Quando gli avversari sono a rete e la palla facile scappa dal colpo del nostro compagno e siamo messi male in campo, uno avanti e l’altro più indietro. E il pallonetto corto arriva nella metà campo del tuo compagno, l’avversario fa punto e inizia a godere. Lo ucciderei

Situazione 5: quella palla era mia!

Tipica situazione in cui mi ritrovo pronto a colpire la pallina per fare uno smash per 4 o per tirare un missile che torni nel tuo campo, ti posizioni, carichi il colpo, quando all’improvviso appare la racchetta del tuo compagno che colpisce la pallina, sbagliandola. Lo ucciderei

Situazione 6: tua!

Un altro classico è quando il nostro compagno definisce “tua” una palla impossibile da raggiungere. Lo ucciderei.

Durante una partita si verificano diverse situazioni in cui ammazzeremmo il nostro compagno o lui farebbe la stessa cosa con noi. In ogni caso non sarebbe corretto rimproverare gli errori: in primo luogo per creare un clima sereno e poi perché otterremmo una destabilizzazione e una perdita di fiducia per il resto della partita. Alla fine l’obiettivo è comune a entrambi, no?

fonte: elneverazo

di Nacho Miralles Soler

traduzione e adattamento: Silvia Sequi 

Share
Gennaio 16, 2018

Tag:,