Servizio classico vs servizio “all’australiana”. I pro e i contro

padel, padelnostro, servizio classico, servizio australiana

A ogni partita di Padel non può mancare la domanda: facciamo all’australiana o no?

E’ chiaro che la maggior parte delle persone utilizzi il servizio all’australiana, ma alcuni ancora resistono e preferiscono il servizio classico

Servizio classico

Questo modo di giocare è quello in cui ciascun componente della coppia si posiziona in una parte del campo, uno a destra e uno a sinistra.
Al momento di rispondere si resta nel proprio lato del campo, così come accade durante il servizio all’australiana.
La principale differenza si presenta nel momento di servire, dato che il giocatore di sinistra deve servire sul lato destro e il giocatore di destra deve cambiare la sua posizione e andare a sinistra sino al termine del punto.

Imágen Saque clásico

Livello professionistico

meglio fare il servizio all’australiana dato che i giocatori si specializzano in un lato del campo secondo le loro caratteristiche e la sinergia con il compagno è maggiore.
Quando uno sa qual è la zona del campo che deve coprire, si evitano i tipici dubbi su chi va a prendere questa o quella palla.

Livello amatoriale

i giocatori sono quelli che giocano a Padel per puro divertimento e devono essere capaci di giocare in qualsiasi lato del campo, indistintamente dalle loro caratteristiche di gioco.

Se facciamo il servizio classico giocheremo la maggior parte della partita nel lato dove giochiamo meglio, ma potremo anche fare pratica nel lato meno comodo per noi. Giocando in questo modo, piano piano miglioreremo la posizione e i colpi nel nostro lato scomodo, non ci concentreremo in ciò che sappiamo fare, proveremo a migliorare e ad avere un gioco più completo.

Che succede quando vi ritrovate in una partita aperta con 3 giocatori di sinistra? Ecco che sorge il problema, perché almeno un padelista dovrà cambiare la sua posizione e andare a giocare a destra dove non è abituato e se gli altri fanno pure all’australiana… allora tutto si complica.

Per affrontare situazioni come questa bisogna provare a essere polivalenti e a difendersi in entrambi i lati del campo. Il servizio classico aiuta in tal senso, ma come tutte le cose della vita.. ha i suoi inconvenienti: cambiare lato può provocare incomprensioni nella coppia sulle palle al centro, per esempio. Di solito queste sono del giocatore di sinistra, per questo il giocatore che suole stare a destra, quando cambia posizione, spesso non va su queste palle al centro o lo fa con insicurezza. Tempo e pratica potranno migliorare tutto questo, basta volerlo.

Servizio all’australiana

Si chiama australiana il modo di posizionarsi nel campo secondo cui ciascun giocatore occupa sempre lo stesso lato.

Va ricordato che il servizio si effettua sempre incrociato ed è proibito invadere il lato parallelo fino a quando non si abbia impattato la pallina. In poche parole: il giocatore di sinistra che serve sul lato destro, non può entrare nel lato sinistro del campo di Padel, sino a quando la pallina non è uscita dalla racchetta.

Il Padel è uno sport di coppia, in cui la sinergia con il compagno è importantissima così come la realizzazione di movimenti, tanto individuali quanto di coppia, che coprano al meglio il campo.

Questo si raggiunge con la ripetizione e la pratica. Dall’altro canto l’ideale sarebbe padroneggiare un elenco di colpi più ampio possibile. E’ normale avere dei colpi in cui ci si sente più sicuri e questo fa sì che il proprio gioco sia più efficace in un lato piuttosto che nell’altro.

servire australiana

 

Giocando “alla australiana” si ottiene di dominare meglio questo lato: si conosce l’andamento della pallina e il modo di muoversi per coprire il campo in ogni momento. Un altro punto a favore dell’australiana è una maggiore facilità di compenetrazione della coppia che dovrà abituarsi a una sola situazione di gioco.

Se ci sono molti punti a favore nel giocare all’australiana, vi sono anche molti punti contro, soprattutto a livello medio/basso.

  1. Il primo è che il giocatore che serve deve correre di più, rischiando di non riuscire a coprire la possibile risposta in parallelo. Questo fa sì che il servizio perda di efficacia se non si ha una buona velocità nel raggiungere la rete.
  2. Il secondo è che, restando i giocatori nella loro posizioni, possa aumentare il rischio di ricevere un “neverazo”

La coppia rivale può avere chiaro di tirare sempre nello stesso lato. Questo può trasformarsi in un vantaggio se uno dei due giocatori è superiore al suo rivale che gioca in diagonale e “si restituisce il neverazo”.

Dopo aver visto i pro e i contro del servizio all’australiana, bisogna ricordarsi che è fondamentale saperla fare:

  • il giocatore che serve “fuori dalla sua posizione deve correre un metro in più per coprire la risposta in parallelo e non può preoccuparsi di coprire il centro del campo.
  • Questa è zona del compagno che deve stare abbastanza vicino alla linea centrale e deve stare attento a coprire una risposta al centro, in diagonale bassa o un pallonetto che lo faccia indietreggiare: per questo la posizione, la mobilità e la visione della giocata del compagno di colui che serve è qualcosa di molto importante

Dal lato di colui che risponde è altrettanto conveniente sapere come attaccare l’australiana. Inutile dire che quando si vede tutto il campo davanti vuoto, il pensiero ovvio è di cercare un colpo parallelo.

Questa è la prima opzione se il servizio è sufficientemente “attaccabile”, anche se il colpo lungolinea è sempre più difficile da aggiustare rispetto a quello in diagonale o al centro. In caso contrario, colui che risponde può valutare la posizione del compagno di colui che serve e rispondere di conseguenza con un colpo in diagonale o al centro che comporta molte meno difficoltà.

Tutti i giocatori professionisti fanno l’australiana. Tuttavia non bisogna dimenticare che si tratta di professionisti che hanno una ottima preparazione fisica, una buona tecnica e un ottimo controllo della posizione in campo. Se il giocatore amatoriale ha queste caratteristiche (nel suo livello) la australiana è consigliata; in caso contrario sarebbe meglio riflettere e ragionare per trovare la soluzione più opportuna.

di David BV

fonte: elneverazo

traduzione e adattamento: Silvia Sequi per PadelNostro

agosto 5, 2018

Tag:,